sabato 17 dicembre 2011

Interstizi

"Questo termine interstizio fu utilizzato da Karl Marx per qualificare delle comunità di scambio sfuggenti al quadro economico dell'economia capitalista, in quanto sottratti alle leggi del profitto: troc, ventes à pertes, produzioni autarchiche, etc. L'interstizio è uno spazio delle relazioni umane che, inserendosi più o meno armoniosamente e apertamente nel sistema globale, suggerisce altre possibilità di scambio che quelle che sono in vigore nel sistema."


Nicolas Bourriaud, Esthétique relationelle, Les presses du réel, Paris 2000, p. 16.

1 commento:

  1. abbiamo un ampio giardino: pomidori, patate, cucurbitacee!

    RispondiElimina